Re-Agire

Re-Agire

Il modulo Re-Agire si pone come un ausilio concreto per alunni e docenti sul come gestire le problematiche legate al bullismo e le loro correlazioni comportamentali (comportamenti oppositivi, disattenzione. chiusura sociale e vittimizzazione) affrontando, altresì, attraverso momenti di formazione le nuove dimensioni del fenomeno legate alla multimedialità (c.d. cyberbullismo).

Attraverso interventi mirati ai gruppi classe, al centro d'ascolto per i soggetti interessati al fenomeno (non soltanto gli agenti passivi ma anche i "bulli" ed i familiari coinvolti) ed a momenti di formazione sulla sicurezza in rete e alla tutela dal cyberbullismo tale modulo si prefigge un triplice obiettivo orientato alla:

  • Prevenzione del fenomeno
  • Aumento della consapevolezza e dell'empatia dei gruppi di studenti
  • Alfabetizzazione emozionale dei partecipanti alle attività

Destinatari

  • Gruppi classe frequentanti Scuola Secondaria di I Grado "N. Monterisi"
  • Bambini /adolescenti del territorio aventi problematiche legate al bullismo
  • Familiari
  • Cittadinanza

È accessibile anche a studenti diversamente abili.

Fasi realizzative - Il modulo Re-Agire è articolato in tre fasi principali

  • Interventi nei "gruppi classe"

Tali interventi sono strutturati come una serie di esperienze interattive che permettono di coinvolgere lo studente in una tipica situazione "bullizzante". Dopo tale esperienza, i professionisti, procederanno ad un giro di feedback ed alla discussione inerente l'evento al quale hanno assistito gli studenti. E' importante specificare che prima di tali "giochi di ruolo" verranno attuate ulteriori attività esperenziali atte a tranquillizzare l'alunno (il contesto è protetto e non oppressivo) favorendo il suo senso di fiducia nei confronti dell'altro, la percezione funzionale del gruppo e la comunicazione con gli altri partecipanti

  • Sportello d'ascolto aperto ad alunni agenti attivi o passivi del fenomeno

Contenuto: counseling individuale per sostenere e aiutare gli alunni affrontare i problemi tipici di questa situazione mobbizzante. Tale sportello sarà, altresì, fruibile dai soggetti attivi del fenomeno (c.d. "bulli") nell'ottica di una nuova alfabetizzazione emozionale ed una presa di consapevolezza empatica dei loro agiti vessatori. Lo sportello potrà essere anche un ausilio per gli insegnanti il cui livello motivazionale è influenzato da tali problematiche comportamentali

  • Seminari informativi/divulgativi sul tema del cyberbullismo

Contenuto: lezioni interattive sui temi della sicurezza in rete e del cyberbullismo aperti a tutta la cittadinanza.

Risultati attesi: avvicinamento e sensibilizzazione della cittadinanza ai temi trattati.

Eventuali connessioni funzionali con altri moduli - Il modulo è stato pensato per andare a integrarsi nel progetto complessivo garantendo in itinere intersezioni con i moduli di musica e teatro per quello che concerne soprattutto lo sviluppo delle dinamiche di gruppo nel rispetto delle regole.

Durata e articolazione temporale del modulo - Durata: da gennaio a luglio per un totale di 30 ore così ripartite:

  • Interventi nei gruppi classe: 14 ore (2 ore pomeridiane ogni 15 giorni)
  • Centro d'ascolto: 16 ore (2 ore pomeridiane ogni 15 giorni)

Beni e attrezzature - Aule della Scuola, materiale di cancelleria, dispositivi audio/video per la realizzazione dei seminari, computer e materiale informatico.

Partner coinvolti - Il partner coinvolto è l'Associazione "Macroverso" alla quale sarà affidata l'organizzazione, la definizione dei contenuti, l'individuazione dell'esperto e del codocente per la realizzazione del modulo.

Sostenibilità e replicabilità del modulo - Il modulo Re-Agire si configura come un servizio facilmente fruibile e accessibile dall'utenza, situato in un luogo, la Scuola, che richiama a un'idea di quotidianità e di normalità, abbattendo così quei timori e pregiudizi che sono spesso associati ai luoghi di Cura della Salute Mentale. Per questo motivo, il Servizio si caratterizza per un'elevata sostenibilità e replicabilità, erogando interventi in modo sicuro (attenzione alla privacy) e professionale (psicologi esperti), in un contesto il cui accesso è immediato, semplice e affidabile.

Originalità delle attività ed approcci metodologici innovativi - Gli interventi del modulo "Re-Agire" si basano su teorie e modelli scientificamente validati, prima fra tutti, il modello bio-psico-sociale all'interno di una prospettiva sistemica, unito all'approccio centrato sulla persona (C. Rogers). Negli interventi di consulenza individuale si privilegerà la tecnica dell'ascolto attivo (rispecchiamento empatico, riformulazione, chiarificazione) che mira a comprendere, definire e ridimensionare le problematiche attraverso l'identificazione di nuove strategie (cognitive ed emotive) costruite in armonia con le risorse della persona. Negli interventi col gruppo classe, lo psicologo avrà il compito di facilitare e moderare la discussione guidandola su situazioni specifiche proposte dai partecipanti o suggerendo dibattiti su argomenti d'interesse comune, favorendo, allo stesso tempo, l'emergere d'insight operativi nel singolo quanto nel gruppo. I momenti di formazione sulle nuove tipologie del fenomeno "Bullismo" saranno tenuti da uno psicologo-criminologo formato nelle strategie di prevenzione e sicurezza che si avvarrà dell'aiuto di ulteriori professionisti che collaborano attualmente con la Polizia di Stato. Gli psicologi del Servizio, inoltre, oltre ad assolvere le funzioni di counselor esperti, saranno capaci di relazionarsi con tutti i diversi protagonisti della scena scolastica (insegnanti, familiari e alunni), migliorandone i rapporti reciproci e favorendo un clima di benessere e di alleanza educativa.

Reti di partenariato - Lo stretto rapporto che intercorre tra l'Associazione e il Comune di Salerno fornisce la sicurezza che l'amministrazione locale metterà a disposizione ulteriori spazi per ospitare le fasi progettuali non gravando sull'economia dell'iter, nonché spazi ulteriori adibiti ad ospitare i tre seminari previsti dal presente modulo.

Gruppo di lavoro - Tre Psicologi regolarmente iscritti all'Ordine. Nello specifico:

  • uno Psicologo / Criminologo che si occuperà dei colloqui individuali, del monitoraggio dell'iter e/o dei Seminari sul cyberbullismo.
  • due Psicologi che si occuperanno della gestione dei Gruppi Classe e/o dei Seminari.
  • Tutor interno all'Istituto

Docenti: Dott.ssa Marianna Spatuzzi, Dott.Alessandro Iagulli e Dott.Giuseppe Salerno

Tutors: prof.Walter Pecoraro e prof.ssa Antonietta Clarizia